rotate-mobile
Cronaca Mogliano Veneto

Aggredita a Venezia: "Mi ha puntato qualcosa alla tempia"

Una giovane moglianese racconta una brutta avventura in stazione dei treni nella città lagunare. Un uomo sulla quarantina l'ha aggredita

Attimi di paura in stazione dei treni a Venezia per una giovane ragazza moglianese. Come racconta la 22enne alla Tribuna di Treviso, uscita dal treno con le cuffiette si sarebbe diretta verso l’esterno seguendo la direzione di piazzale Roma ma, giunta all’altezza del palazzo Grandi Stazioni, sarebbe stata aggredita da un uomo.

Un quarantenne si sarebbe avvicinato a lei, come volesse chiederle informazioni, ma le avrebbe detto: “Non fare la furba con me”, puntandole un oggetto alla tempia, che però non era una pistola. Immediata la fuga da parte della giovane spaventata. Pochi secondi dopo, un’altra donna è finita nel mirino del folle: si è vista schiaffeggiare il volto senza alcun motivo. Entrambe hanno segnalato alle forze dell’ordine.

Un episodio simile era accaduto qualche sera fa a Preganziol. Una 41enne aveva dichiarato ai carabinieri di essere stata aggredita all’interno del garage, subito dopo aver posteggiato la sua auto al rientro a casa, e di aver perso i sensi: “Mi ha stretta forte e sono svenuta”. Poi l’aggressore era sparito. (VEDI)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredita a Venezia: "Mi ha puntato qualcosa alla tempia"

TrevisoToday è in caricamento