Picchiato a sangue a Carbonera, convalidato l’arresto per gli autori

I due si trovano al carcere di Santa Bona. Le versioni di tutti e tre attualmente non convincono la polizia, in quanto sembrerebbero distorte

È stato convalidato l’arresto nei confronti dei due autori del pestaggio avvenuto giovedì notte a Carbonera, ai danni di un giovane residente a Vascon, da parte del gip di Treviso. si tratta di I.P., trevigiano di 40 anni e D.G., 30enne originario di Roma. I due erano stati arrestati per aver picchiato a sangue M.T. e dovranno rispondere di lesioni aggravate e sequestro di persona, per aver caricato il malcapitato in macchina e averlo bastonato, minacciandolo di morte con un’accetta.

LEGGI LA STORIA

Una sorta di regolamento dei conti ma, ciononostante, le versioni dei tre coinvolti nell’episodio, compresa quella della vittima, non hanno mai convinto gli inquirenti. Il 20enne, infatti, avrebbe dichiarato di conoscerli da poco e che gli avrebbero affidato una somma di denaro di circa 4 mila euro, che avrebbe poi dovuto riconsegnare loro. Una versione particolarmente distorta, se si tiene conto che i due autori del pestaggio avrebbero dichiarato tutt’altro.

I TRE NASCONDONO UN SEGRETO

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nessuno vuole parlare, la squadra mobile della Questura di Treviso prosegue le indagini per arrivare a scoprire quel segreto che i tre non vogliono rivelare. Attualmente i due sono detenuti al carcere di Santa Bona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

Torna su
TrevisoToday è in caricamento