Cronaca

Sviene alla mostra "Real Bodies": 20enne ricoverato in rianimazione

Il ragazzo, probabilmente colpito dai corpi plastinati, ha improvvisamente perso i sensi sbattendo violentemente la testa su una teca di vetro

Uno dei tanti corpi plastinati presenti alla mostra

CASTELLO DI GODEGO Era giunto a Jesolo con la sua ragazza con l'obiettivo di ammirare i corpi plastinati della mostra record di "Real Bodies", ma quando si è recato nella sezione dedicata all'apparato digerente non ha retto alla visione e ha perso improvvisamente i sensi sbattendo rovinosamente la testa su una teca di vetro prima che qualcuno potesse aiutarlo.

Come riporta "il Gazzettino" è stato un colpo violentissimo quello subito dal 20enne M.B. di Castello di Godego, tanto che immediatamente sono stati allertati i soccorsi del Suem 118 che, una volta stabilizzato in loco, lo hanno poi trasportato al pronto soccorso jesolano per alcuni controlli. All'arrivo in nosocomio però le condizioni del ragazzo si sono aggravate a causa del trauma cranico riportate nella caduta e a quel punto, per sicurezza, si è deciso per un suo ricovero presso l'ospedale dell'Angelo di Mestre. Lì il giovane è curato ormai dal primo maggio nel reparto di terapia intensiva, fatto questo che tiene con il fiato sospeso tutti i familiari che non vedono l'ora di riabbracciare il giovane al di fuori delle mura ospedaliere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sviene alla mostra "Real Bodies": 20enne ricoverato in rianimazione

TrevisoToday è in caricamento