Cronaca Santa Maria del Rovere / Via Fonderia

Notte brava all'Amami per un 34enne ritrovato in un fossato

L'uomo aveva probabilmente alzato troppo il gomito ed era finito in una canaletta e per questo gli amici, non vedendolo, hanno allertato la polizia

TREVISO Una notte brava alla nota discoteca Amami di Treviso in via Fondera per un 34enne trevigiano che probabilmente ha alzato un po' troppo il gomito. Il giovane infatti è stato ritrovato alle 3 del mattino di domenica in una canaletta d'acqua nei pressi del locale, che ospitava Jerry Calà, e in uno stato di ipotermia che lo ha costretto ad un ricovero ospedaliero.

L'uomo infatti, come riportano i quotidiani locali, si era recato all'Amami con alcuni amici in tarda serata per festeggiare l'arrivo del weekend, ma durante la nottata il troppo alcol assunto lo ha prima portato senza motivo all'esterno della discoteca e poi in completa solitaria a cadere all'interno di un fossato senza essere visto da alcuno. Solo alle 3 del mattino, quando gli amici hanno terminato di ballare e divertirsi, si è notata la mancanza del ragazzo e subito sono iniziate, senza esito, le sue ricerche nelle vicinanze. A quel punto però, visto che il giovane non rispondeva nemmeno al telefono, i compagni hanno deciso di chiamare la polizia e cercare con loro l'amico, poi ritrovato semi-cosciente e in stato di ipotermia all'interno di un buio canale d'acqua dove era probabilmente scivolato. Inevitabile per lui quindi il trasporto all'ospedale in ambulanza, dove ha poi potuto smaltire la sbornia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte brava all'Amami per un 34enne ritrovato in un fossato

TrevisoToday è in caricamento