Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Raid agli impianti sportivi di Salvarosa: in manette finiscono tre giovanissimi

Sorpresi con la refurtiva in auto dai carabinieri di Castelfranco Veneto, sono finiti agli arresti domiciliari: rubati palloni, pettorine, maglie e calzoncini per 600 euro

CASTELFRANCO VENETO Beccati a rubare all'interno degli impianti sportivi di Salvarosa di Castelfranco Veneto. La serata brava di tre giovani è finita con l'arresto in flagranza di reato per l'ipotesi di reato di furto aggravato. Messi agli arresti domiciliari, i tre ragazzi compariranno di fronte al giudice domani mattina per la convalida dell'arresto.

Complice il buio, i tre si sono introdotti all'interno degli impianti sportivi puntando agli uffici della società sportiva. Nel giro di un paio di minuti sono riusciti a caricare su una Ford Fiesta 19 palloni oltre a diverse pettorine, maglie, pantaloncini, barattoli di ghiaccio spray e sacchetti di ghiaccio monouso, per un valore complessivo di circa 600 euro.

Una volta tentata la fuga sono stati però intercettati da una pattuglia del nucleo radiomobile dei carabinieri di Castelfranco Veneto che hanno proceduto a fermarli e controllare l'auto rinvenendo la refurtiva.

In un successivo sopralluogo, in cui era presente anche il presidente della società sportiva, è emerso che i tre molto probabilmente, prima del raid, abbiano imbrattato i muri degli uffici e distrutto sedie e posaceneri presenti all'interno.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid agli impianti sportivi di Salvarosa: in manette finiscono tre giovanissimi

TrevisoToday è in caricamento