rotate-mobile
Cronaca Cessalto / Via degli Olmi

Raid punitivo dei bikers a Cessalto: tra Hell's Angels e Bandidos Venice volano calci e pugni

Diverse le persone rimaste ferite nello scontro tra le due bande, ma anche molteplici i danni alla struttura che ospitava i veneziani. Rapinata, nel caos, anche una 28enne

CESSALTO Calci e pugni a non finire, danneggiamenti alle auto posteggiate all'esterno e alle suppellettili del locale, oltre ad una rapina ad una ragazza di 28 anni. Questo il bilancio di un raid punitivo dei noti bikers degli Hell's Angels Treviso contro i rivali dei Bandidos Venice.

Il fatto si è verificato a Cessalto venerdì sera, intorno alle 22.30, presso la sede sociale dei motociclisti veneziani in via degli Olmi. Ben quindici ignoti infatti (ma sicuramente legati alla banda con sede a Susegana), alcuni anche travisati, sono arrivati all'improvviso e hanno iniziato a danneggiare tutto ciò che avevano a portata di mano, ma non paghi delle violenze perpetrate hanno anche massacrato a pugni e calci tre persone, tra cui un ragazzo 33enne a cui è stata riscontrata la rottura di una vertebra oltre a molteplici contusioni e un trauma cranico. Feriti poi anche un 23enne e un 59enne, entrambi con contusioni di vario tipo. Nel caos susseguente al raid però è stata anche rapinata una ragazza di 28 anni che ha dovuto lasciare la propria borsa agli aggressori prima che questi fuggissero lontani. Sul fatto indagano ora i carabinieri, soprattutto per capire le motivazioni dell'aggressione, forse da ricondurre ad una regolazione di conti reciproca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid punitivo dei bikers a Cessalto: tra Hell's Angels e Bandidos Venice volano calci e pugni

TrevisoToday è in caricamento