rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Resana

Rapina in casa di un’anziana di notte a Milano, arrestato a Resana

Un albanese di soli 20 anni è stato ammanettato a Resana 7 mesi dopo il colpo effettuato ai danni della donna residente nel Milanese

Aveva rapinato una donna anziana nella sua abitazione di Milano, una 81enne originaria di Venezia, lo scorso 11 gennaio, e a suo carico il Tribunale di Milano aveva emesso un’ordinanza di custodia cautelare, ma non si era più fatto vivo. Si tratta di G.L, albanese di soli 20 anni, senza fissa dimora, che poco meno di 7 mesi fa, insieme a un collega, si era introdotto nell’abitazione dell’anziana nel cuore della notte. La donna, sentendo alcuni rumori provenire dal salotto, si era svegliata e si era vista aggredire e minacciare con un punteruolo al petto dai due soggetti che le intimavano di indicare loro dove si trovasse la cassaforte che, peraltro, non esisteva.

I due malviventi l’avevano riaccompagnata in camera da letto in malo modo e tenendola ferma, in modo da poter frugare tra le sue cose, trafugando della bigiotteria, 80 euro in contanti, una catenina d’oro e due orologi in acciaio. Poi erano usciti dall’abitazione portandosi via le chiavi della porta d’ingresso. I vicini avevano dato l’allarme e la polizia, che indagava sull’episodio, aveva identificato il giovane albanese attraverso le impronte digitali. Il ragazzo è stato rintracciato dai carabinieri di Treviso nella notte di giovedì, intorno alle 3, a Resana. Per lui sono scattate le manette. Al momento si trova in carcere a Santa Bona. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in casa di un’anziana di notte a Milano, arrestato a Resana

TrevisoToday è in caricamento