menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina di Fontanafredda: recuperata anche la catenina d’oro strappata alla vittima

Dopo aver arrestato un 25enne di Caivano, responsabile del gesto nei confronti dell'anziana signora trevigiana, i carabinieri hanno anche ritrovato a Treviso la refurtiva

TREVISO Nella giornata di venerdì i Carabinieri del Norm della Compagnia di Sacile e della Stazione di Fontanafredda, conseguentemente all’arresto dell’autore della rapina e di ulteriore attività investigativa, hanno recuperato la catena d’oro che il 25enne di Caivano (Na) Giancarlo D’Angelo aveva strappato in precedenza all'anziana vittima trevigiana. Proprio in conseguenza dello strappo, la catenina risulta ora spezzata in due tronconi.

Al rinvenimento, presso un compro oro di Treviso, si è giunti nella fase successiva dell’arresto essendo emersi utili elementi che hanno permesso di stabilire che successivamente alla commissione della rapina, il 25enne, già in fuga dalla provincia, si era recato nel capoluogo veneto dove si è liberato immediatamente del bene rapinato presso un negozio di compravendita di gioielli.

Il recupero della refurtiva è quindi un ulteriore tassello che denota la tempestiva e meticolosa attività investigativa posta in essere sia per assicurare alla giustizia il responsabile dell’azione così cruenta e violenta, sia per garantire il recupero e la restituzione all’anziana del bene prezioso, anche dal punto di vista affettivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento