rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Vittorio Veneto / Via Caprera

Blitz in gioielleria, titolare pestato a sangue e cassaforte ripulita

I banditi erano a volto coperto e armati di mitra e pistole. In pochi minuti hanno ripulito la cassaforte, mettendo insieme un bottino di almeno centomila euro

Volto coperto, mitra e pistole tra le mani. Sabato pomeriggio cinque rapinatori hanno fatto irruzione nella gioielleria di via Caprera, a Vittorio Veneto, picchiando il titolare e svuotando la cassaforte.

Tutto si è svolto in pochissimi minuti. Approfittando della porta lasciata aperta da due clienti in uscita, verso le 18 i banditi si sono introdotti nel negozio. Hanno fatto stendere a terra le persone presenti, puntando loro contro i mitra. Il titolare della gioielleria è stato subito preso a pugni, per impedirgli di suonare l'allarme.

Neutralizzati negozianti e clienti, i cinque hanno potuto svuotare la cassaforte aperta: rotoli pieni di oro, diamanti, collane, anelli. Il valore del bottino non è ancora stato quantificato, ma si parla di almento centomila euro.

Impossibile descrivere il volto degli aggressori, che hanno agito incappucciati, ma sicuramente si tratta di italiani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz in gioielleria, titolare pestato a sangue e cassaforte ripulita

TrevisoToday è in caricamento