rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Pieve di Soligo / Piazza Vittorio Emanuele

Rapina a Pieve: "Chiediamo comitato ordine e sicurezza"

L'assessore Villanova si esprime in seguito al colpo messo a segno lunedì in piazza. Due banditi hanno derubato un uomo di 57 anni

PIEVE DI SOLIGO - "Pieve di Soligo è una realtà tranquilla, forse per questo i criminali pensano di poter agire indisturbati, ma noi non abbassiamo la guardia: chiederemo subito che si possa riunire il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica". Così Alberto Villanova, assessore comunale alla Sicurezza, dopo l’episodio avvenuto lunedì in piazza Vittorio Emanuele. Un uomo di 57 anni è stato avvicinato da due malviventi a bordo di una moto che lo hanno derubato degli incassi delle slot machines da lui gestite. Il bottino ammontava a circa centomila euro. 

«A Pieve la sorveglianza del territorio non manca, sia da parte dei Carabinieri che della Polizia, anche quella locale – ha continuato Villanova - Purtroppo, però, i banditi non si fanno scrupoli ed è per questo che non si può mai abbassare la guardia». «Ecco perché chiederemo la convocazione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica (C.O.S.P.), il tavolo che si era già riunito in passato, dinanzi a episodi simili – ha continuato l’assessore - . Quanto accaduto ieri ci ha colpito, ma non siamo dinanzi ad una vera “emergenza crimine” ed è bene tranquillizzare la popolazione: le Forze dell’Ordine sono costantemente impegnate nella protezione della comunità e dobbiamo avere fiducia in loro e nelle loro indagini. Abbiamo a Pieve di Soligo una delle più efficienti stazioni dell’Arma dei Carabinieri, sempre presenti sul territorio e con i quali c’è un’ottima collaborazione per garantire la sicurezza ai nostri cittadini. Da parte nostra continueremo con il progetto “Pieve Sicura”, grazie ad una convenzione con una ditta privata, per la sorveglianza notturna».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a Pieve: "Chiediamo comitato ordine e sicurezza"

TrevisoToday è in caricamento