rotate-mobile
Cronaca Castelfranco Veneto / Via Redipuglia

Picchiati e rapinati in piscina a Castelfranco per uno smartphone

Un 14enne e il fratello maggiore sono stati derubati da due ragazzini minorenni all'interno dello spogliatoio che poi si sono dati alla fuga

Preso a botte per uno smartphone mentre si cambiava in spogliatoio prima di entrare in piscina. È accaduto a Castelfranco, in via Redipuglia: un ragazzino di 14 anni è stato rapinato da due 15enni, uno residente a Castello di Godego e l’altro di Castelfranco Veneto, che sono stati denunciati per tentata rapina in concorso.

Il giovane però era in compagnia del fratello maggiore, un 20enne, accortosi che i minorenni tentavano di sottrarre il telefonino al ragazzo. Si tratta di un cellulare del valore di circa 700 euro.

Il fratello non è riuscito a bloccarli, prendendosi un pugno in faccia e assistendo alla loro fuga.

Ma non sono riusciti a scappare lontano perché i carabinieri li hanno fermati e denunciati poche ore dopo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiati e rapinati in piscina a Castelfranco per uno smartphone

TrevisoToday è in caricamento