Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Selvana / Viale Gian Giacomo Felissent

Picchia le commesse del supermercato e fugge con la merce rubata: arrestato

Mercoledì 21 luglio i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Treviso hanno arresto un 26enne originario della Guinea, autore di una rapina al supermercato In's di Viale Felissent

L'intervento dei carabinieri al supermercato In's

Nel tardo pomeriggio di mercoledì 21 luglio i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Treviso hanno arrestato per rapina B.A., 26enne originario della Guinea, gravato da precedenti di polizia. 

Verso le ore 18 lo straniero è entrato nel supermercato “IN’S” di Viale Felissent a Villorba e, dopo aver preso dagli scaffali varia merce, ne ha nascosto dell'altra all’interno di uno zaino. Arrivato alle casse ha pagato solo parte della merce, cercando di rubare i prodotti che aveva nascosto nello zaino. Fermato da un’addetta al servizio antitaccheggio, il 26enne ha strattonato la donna ferendola alla mano. Nella sua fuga il ladro ha anche colpito conun pugno al torace un’altra dipendente del supermercato intervenuta in aiuto della collega. Uscito dal supermercato, il malfattore si è allontanato in direzione del centro di Treviso in sella alla sua bicicletta. Sulla base delle informazioni fornite dalle dipendenti del supermercato, la centrale operativa dei carabinieri ha allertato le pattuglie in zona e, dopo circa un quarto d’ora, nei pressi di viale Burchiellati, il malfattore è stato rintracciato da una gazzella del radiomobile. La perquisizione ha permesso di recuperare la merce rubata all’interno dello zaino (alcolici ed alimentari ed un tronchese), posta sotto sequestro. Le due dipendenti del supermercato sono state soccorse da un’autolettiga del Suem 118. L'arrestato, dopo le formalità di rito, è stato condotto in carcere a Treviso.

Sempre a Villorba, nel pomeriggio di mercoledì 21 luglio, i carabinieri di Villorba e Mogliano Veneto hanno rintracciato e arrestato, in esecuzione di un provvedimento restrittivo, C.A., 29enne originario della provincia di Cagliari, che ora dovrà scontare una pena di 2 anni di reclusione, poiché riconosciuto colpevole dei reati di furto aggravato in concorso, commesso in Treviso nel giugno del 2013, di furto, rapina tentata e resistenza a pubblico ufficiale, commessi a Preganziol nell’aprile del 2016 e, infine, di un furto aggravato commesso in Treviso nell’aprile del 2017. Anche C.A. è finito in carcere a Treviso a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia le commesse del supermercato e fugge con la merce rubata: arrestato

TrevisoToday è in caricamento