Rapinò un banca a Verona, carabinieri lo arrestano a Sant'Angelo

I militari di Legnago (VR) hanno fermato un nomade trevigiano, J.M.. L'uomo sarebbe responsabile di un blitz all'Unicredit di Villabartolomea (VR), mezzo a segno nel 2011

E' accusato di rapina ai danni di una banca del Veronese. I carabinieri di Legango (VR) lo hanno arrestato a Sant'Angelo a Treviso.

A finire in manette è stato J.M., 38 anni, un nomade trevigiano, che l'8 gennaio 2011 avrebbe partecipato a un assalto al bancomat della filiale Unicredit di Villabartolomea (VR).

Quel giorno J.M. avrebbe agito insieme ad altri tre malviventi, tutti incappucciati, sparendo con 45mila euro. Ma l'Arma sospetta che la banda possa aver messo a segno tre colpi analoghi nei mesi precedenti, prendendo di mira sempre sportelli Unicredit.

I militari hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Guido Tamarelli su richiesta del pm Maria Federica Ormanni.

Il 38enne, già noto alle forze dell'ordine per reati analoghi, è accusato di furto aggravato e possesso di esplosivo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento