La decisione del Gip: «Il rapinatore di farmacie resta in carcere»

Arrestato sabato scorso, il 38enne veneziano Luca Roberto Pasquino dovrà rimanere in carcere per decisione del Gip di Treviso. L'uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere

Il ladro in azione

Resta in carcere Luca Roberto Pasquino, il 38enne di San Donà di Piave arrestato sabato scorso per tentata rapina e accusato anche di lesioni gravissime, resistenza e porto abusivo di armi.

Questa la decisione del Gip dopo che stamattina, martedì 1 ottobre, si è tenuta l'udienza di convalida del cosiddetto rapinatore "trasfertista", ritenuto l'autore di numerosi colpi ai danni di farmacie a Conegliano. L'uomo, assistito dall'avvocato Rigoni-Stern del Foro di Vicenza, si è avvalso della facoltà di non rispondere alle domande del giudice. Pasquino era finito in manette sabato pomeriggio, dopo aver tentanto una nuova rapina sempre in una farmacia. Aveva  cercato di sfuggire alla cattura aggredendo con in mano un coltello due agenti di Polizia, tra cui una donna che, in seguito alle ferite, ha una prognosi di sessanta giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

  • Incidente mortale in Treviso Mare: motociclista muore a 61 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento