rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Centro / Piazza dei Signori

Allarme per le rapine in casa: convocato un vertice in Prefettura

Tre colpi messi a segno in meno di due giorni, tutti con le stesse modalità. Le forze dell'ordine e la politica sono unite per rintracciarli

C’è preoccupazione nel Trevigiano a causa delle tre rapine avvenute nelle notti di lunedì e martedì. La prima, a Paese, nei confronti di una signora anziana, poi a San Trovaso, ai danni di un pensionato oltretutto picchiato dai malviventi. L’ultima, invece, ha colpito un’anziana di Treviso. Stesse modalità di azione, dichiarazioni delle vittime simili tra loro fanno pensare che si tratti della stessa banda. Le forze dell’ordine sono unite per rintracciare gli sconosciuti. E anche l’ambiente politico esprime la sua partecipazione e preoccupazione.

LA PRIMA RAPINA

"Ho chiesto e ottenuto dal Prefetto ampie rassicurazioni circa un ulteriore incremento delle attività di prevenzione e controllo del territorio da parte di tutte le forze di polizia". Queste le parole del Sindaco di Treviso Giovanni Manildo che giovedì mattina ha preso contatti con i vertici della prefettura per chiedere un rapido intervento di tutti i garanti della sicurezza in città.

LA SECONDA RAPINA

Dopo la rapina avvenuta in via Boiago, nel quartiere di San Giuseppe, ai danni di una signora di 73 anni l'attenzione da parte dell'amministrazione è stata massima: "Si tratta di un atto molto grave che ferisce tutta la nostra comunità. Voglio esprimere tutta la mia vicinanza alla signora Bruna Vanin e alle altre vittime delle rapine che si sono verificate in questi giorni", dichiara Manildo.

LA TERZA RAPINA

Un tema, quello della sicurezza, molto caro al sindaco di Treviso che ha voluto tenere per sé la delega: "Ringrazio il Prefetto Pietro Signioriello e il Questore Tommaso Cacciapaglia per le iniziative di controllo che saranno assicurate da tutte le forze di poliza", dichiara Manildo che nel frattempo lancia un messaggio agli altri sindaci del territorio: "Come la cronaca ci ha dimostrato, la sicurezza costituisce un tema comune a tutte le amministrazioni che, con l'aiuto delle forze dell'ordine, devono fare il massimo per mettere al riparo i cittadini da episodi del genere. Penso che spetti al comune capoluogo mettere tutti i sindaci intorno a un tavolo per discutere di una questione che non conosce colore politico", sottolinea Manildo - Ricordo comunque che la polizia locale, con la sua presenza sul territorio, svolge un'importante funzione di prevenzione, in particolare nei quartieri", chiude Manildo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme per le rapine in casa: convocato un vertice in Prefettura

TrevisoToday è in caricamento