rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Susegana / Via Ex Bombardieri

Rave party abusivo in riva al Piave: identificate una settantina di persone

Domenica 31 ottobre, alle prime luci dell'alba, i carabinieri hanno interrotto il raduno organizzato in Via ex bombardieri a Susegana. Auto e furgoni arrivati da Lombardia, Friuli ed Est Europa

All'alba di domenica 31 ottobre i carabinieri delle compagnie di Conegliano e Treviso, supportate dai militari delle squadre di intervento operativo del 4° battaglione carabinieri di Mestre, sono intervenute in Via Ex bombardieri di Susegana, nei pressi del Piave, dove era stato organizzato un rave party abusivo con svariate decine di persone.

Una trentina i trevigiani tra i venti e i trent'anni, una decina invece i giovani del Vicentino, altrettanti dal Friuli, ma anche soggetti dalla provincia di Brescia e da ben 5 Paesi stranieri (tra cui Austria e Repubblica Ceca). Alcuni dei partecipanti identificati erano già noti alle forze dell'ordine per precedenti di droga e abuso di alcool. I partecipanti al rave erano arrivati a Susegana a bordo di auto e furgoni. I militari dell'Arma hanno provveduto a far sgomberare l'area, sequestrando gli impianti e le casse audio informando dell'accaduto anche l'autorità giudiziaria. «Complimenti ai carabinieri per il loro intervento risolutivo - commenta il sindaco di Susegana, Vincenza Scarpa - La presenza di questi giovani arrivati da fuori regione fa presupporre che si tratti di gente in continuo movimento. L'area di Via Ex bombardieri dev'essergli sembrata il luogo ideale per organizzare il loro raduno». Dalla vicina strada provinciale, i carabinieri hanno però sentito la musica ad alto volume in piena notte. E' bastato un controllo più approfondito sul posto per identificare i responsabili e sgomberare l'area già alle prime luci di domenica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rave party abusivo in riva al Piave: identificate una settantina di persone

TrevisoToday è in caricamento