menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Razzia di contanti e ricariche telefoniche al call center: denunciato un marocchino

Un ragazzo di appena 20 anni è stato identificato grazie alle telecamere di videosorveglianza installate nel locale in pieno centro a Treviso, derubato qualche settimana fa

TREVISO Qualche settimana fa aveva fatto razzia di contanti e ricariche telefoniche in un call center in pieno centro a Treviso. Al termine delle indagini lampo della squadra mobile di Treviso, è stato denunciat a piede libero un marocchino di appena 20 anni, non nuovo ad azioni di questo genere.

Gli agenti, analizzando le telecamere di videosorveglianza del locale, sono riusciti a riconoscere e a risalire all'autore. Dopo aver forzato una finsestra dell'esercizio, il 20enne si era impossessato di 3 mila euro in contanti trovati all'interno degli uffici e di un numero non meglio precisato di ricariche telefoniche di diversi gestori per un controvalore complessivo di circa 2 mila euro. 

A incastrare il giovane sono state le telecamere di videosorveglianza che hanno immortalato le sue azioni. Essendo un volto noto alla polizia, gli agenti sono riusciti a identificarlo e a denunciarlo a piede libero per furto aggravato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento