Red Dot Design Award per Emo Design di Vittorio Veneto

La lampada Drop disegnata per l'azienda polacca Rosa selezionata tra 4,815 progetti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

La lampada Drop disegnata per l'azienda polacca Rosa selezionata tra 4,815 progetti La lampada Drop disegnata dallo studio Emo design di Vittorio Veneto per l'azienda polacca Rosa si è aggiudicata il premio internazionale Red Dot Design Award 2014, che sarà conferito il 7 luglio prossimo ad Essen in Germania.

Il progetto dello studio di industrial design di Vittorio Veneto è stato selezionato tra i 4.815 progetti di designer, architetti e aziende provenienti da 53 nazioni che sono stati giudicati da una giuria di 40 esperti di design, riconosciuti a livello internazionale. Il premio ogni anno conferisce un elogio ai migliori progetti di design che si sono distinti per gli elevati standard qualitativi e per le nuove tecnologie introdotte a livello formale, tecnico e meccanico.

Rosa rappresenta oggi il più grande polo per l'anodizzazione dell'alluminio in Europa e da qualche anno ha destinato una business unit alla produzione di illuminazione a LED per l'arredo urbano. La lampada per l'arredo urbano Drop è stata dunque disegnata e prodotta con l'intento di trasferire i valori del marchio in un prodotto simbolico, che potesse essere lanciato nel mercato nord ed est europeo.

Eco-friendly, in quanto dotata di illuminazione a LED (i moduli sono prodotti internamente all'azienda) e prodotta in alluminio riciclabile al 100%, è una lampada dal design innovativo ma iconico che rappresenta le forme organiche di una goccia. Inoltre grazie al processo di anodizzazione dell'alluminio è disponibile in ben 12 colorazioni differenti, offrendo un'ampia personalizzazione all'utente finale.

Drop è frutto della collaborazione tra Emo design e l'azienda Rosa, leader europeo nell'estrusione dell'alluminio. Una partnership iniziata nel 2013 grazie al processo di internazionalizzazione dello studio di industrial design verso la Polonia, paese natale di Lukasz Bertoli, uno dei due soci partner di Emo design. "Questo rappresenta il primo premio vinto con un'azienda Polacca e ciò mi rende molto orgoglioso anche per il legame che ho con questa terra. Lavorare con la Polonia e con questa azienda in particolare è stimolante, mi sta dando grosse soddisfazioni soprattutto perché sono molto ricettivi ed estremamente veloci. Questo progetto è nato ed è stato lanciato nel mercato in meno di un anno!" spiega Lukasz Bertoli.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento