rotate-mobile
Cronaca Castelfranco Veneto

Percepiva il reddito di cittadinanza mentre era in carcere: scoperta dai carabinieri

Una 60enne della provincia di Udine, da gennaio ad agosto 2022, ha incassato 3500 euro. Gli accertamenti di Inps e militari di Castelfranco che hanno arrestato la donne per farle scontare 8 mesi di reclusione per furto aggravato commesso nel trevigiano nel 2017

Dal gennaio all'agosto del 2022 avrebbe percepito il “reddito di cittadinanza” nonostante si trovasse in carcere. Questa la scoperta dei carabinieri di Castelfranco Veneto che hanno individuato, in collaborazione con gli uffici dell'Inps di Treviso, una presunta indebita percettrice del sussidio. Protagonista della vicenda una 60enne della provincia di Udine che, secondo quanto è emerso durante l'inchiesta, si trovava reclusa era detenuta presso la casa circondariale di Venezia in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello lagunare per l’espiazione di una pena detentiva residua di quasi 8 mesi di reclusione per furto aggravato commesso nel trevigiano nel 2017.

I carabinieri hanno accertato che la 60enne, violando le disposizioni normative, ha percepito illecitamente il reddito di cittadinanza, per un importo complessivo di quasi 3.500 euro. Le erogazioni dei sostegni economici sono state immediatamente revocate all’interessata, la cui posizione è ora al vaglio dell’Autorità Giudiziaria con le ipotesi di reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e uso di dichiarazioni mendaci al fine di ottenere indebitamente benefici economici per il reddito di cittadinanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percepiva il reddito di cittadinanza mentre era in carcere: scoperta dai carabinieri

TrevisoToday è in caricamento