menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il giorno dopo l'alluvione a Refrontolo

Il giorno dopo l'alluvione a Refrontolo

Alluvione di Refrontolo, la Regione stanzia tre milioni di euro

Serviranno per gli interventi necessari per far fronte alle conseguenze dell’emergenza causata dal maltempo dello scorso 2 agosto

REFRONTOLO — Uno stanziamento di tre milioni di euro è stato destinato dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore alla difesa del suolo Maurizio Conte, al finanziamento del programma di interventi necessari per far fronte alle conseguenze dell’emergenza causata dagli eccezionali eventi atmosferici del 2 agosto scorso nei territori dei Comuni di Refrontolo, Tarzo, Cison di Valmarino e Pieve di Soligo. L’assegnazione è stata fatta nell’ambito di un provvedimento di carattere più generale - che aggiorna la programmazione degli interventi per minimizzare il rischio idrogeologico e salvaguardare il territorio regionale - e riguarda i lavori di somma urgenza per la messa in sicurezza e rispristino dell’area oggetto di esondazione del torrente Lierza e zone limitrofe.

“Nel corso dei mesi di luglio e agosto – sottolinea Conte - si sono verificati fenomeni alluvionali particolarmente significativi, che hanno interessato l’intero territorio regionale. Per questo sono stati avviati o segnalati dai direttori delle Sezioni Bacini Idrografici interventi di somma urgenza, fra i quali sono stati ricompresi anche quelli per l’area tragicamente colpita dall’esondazione del Lienza”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento