rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

"Compra i regali di Natale nel tuo quartiere": al via l'iniziativa che aiuta i piccoli negozianti

Il Comitato “Prima i Trevigiani” ha lanciato una nuova iniziativa a pochi giorni dal Natale chiedendo ai cittadini di acquistare i regali dai piccoli esercenti in difficoltà

TREVISO La crisi economica che ha colpito diversi settori negli ultimi anni, non ha purtroppo risparmiato i piccoli negozi di periferia dove invece si è abbattuta in maniera ancora più prepotente, e la continua costruzione di nuovi centri commerciali, che infondono al cliente un maggiore senso di comodità, ha dato loro il colpo di grazia.

“La concorrenza di questi grossi centri commerciali è davvero spietata, ed è dura per i piccoli commercianti andare avanti così, ecco il perché di questa iniziativa - spiega Davide Visentin, presidente del Comitato Prima i Trevigiani - rispetto alle grosse catene, i piccoli negozi fanno leva sulla qualità e nel modo in cui seguono con cura ogni cliente nei suoi acquisti”. “L’idea nasce dall’esigenza di riqualificare i quartieri, un invito a comprare nei negozi di prossimità proprio per rilanciare l’economia e restituire un po’ di ossigeno ai commercianti. – prosegue Visentin – Il nostro Comitato si è già schierato in passato, in Provincia e nel Comune di Treviso, contro la costruzione di nuovi centri commerciali e per la riqualificazione dei quartieri periferici. Negli ultimi anni la politica industriale italiana è stata pressochè assente. Non c'è stata una programmazione di sostegno, valorizzazione e rilancio dell'economia reale, del lavoro, delle aziende e delle botteghe. In questa situazione sono così dilagati i centri commerciali, finti indici di solidità economica. Al loro interno vengono venduti sopratutto beni di produzione extra italiana ed i lavoratori sono costretti al precariato più umiliante. Si sono svuotati i negozi delle città, le botteghe sono state surclassate dalle multinazionali e le aziende non hanno più mercato e sono costrette a chiudere. Quello che serve all'Italia è una politica economica che guardi al futuro del nostro Paese, con politiche di sgravi fiscali per le piccole e medie imprese, aiuti alle nuove aziende, ripartenza della produzione pesante, dazi ai beni non indispensabili importati sopratutto dai paesi asiatici, una nuova carta del lavoro per ridare dignità ai lavoratori e politiche sulla maternità per le donne lavoratrici.” “Invitiamo dunque tutti i Trevigiani – conclude Davide Visentin – ad acquistare i loro regali di Natale, nei negozi del loro quartiere. Questo di certo non cambierà l’andamento dell’economia locale, ma può darle un grande slancio. Se tutti si abituassero a fare le spese di ogni genere nei vari negozi del quartiere, nel giro di pochi anni si potrà avere un reale beneficio di tutta la comunità.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Compra i regali di Natale nel tuo quartiere": al via l'iniziativa che aiuta i piccoli negozianti

TrevisoToday è in caricamento