rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Riese Pio X

Brucia la casa dei genitori, decisa la perizia psichiatrica per un 28enne

Riuniti i fase preliminare i due giudizi a carico di Federico Tieppo, di Riese Pio X, accusato di tentato incendio e maltrattamenti. Il giovane sarà sottoposto a una perizia psichiatrica per valutare il suo stato mentale

Maltrattava i genitori, probabilmente sotto l'effetto di stupefacenti, ed era finito in carcere a Treviso, dove si trova tuttora in custodia cautelare. Due anni fa aveva invece preso una tanica di benzina, uno straccio e un accendino e incendiato l'abitazione di Riese Pio X dal momento che il padre e la madre non acconsentivano alle sue continue e pressanti richieste di denaro per acquistare droga. Le fiamme, fortunatamente, erano state spente in tempo.

Federico Tieppo, 28enne arrestato lo scorso 22 marzo con l'accusa di maltrattamenti e lesioni ai danni dei genitori ha visto riunificati i due procedimenti a suo carico. Il giovane, che sarebbe dovuto comparire oggi (difeso dall'avvocato Alessandra Nava) di fronte al gup Marco Biagetti per rispondere, nel giudizio abbreviato, del rogo della propria casa, verrà sottoposto anche a una perizia psichiatrica che dovrà stabilire se era capace di intendere e volere al momento della commissione dei fatti, in particolare quando ha minacciato e maltrattato i genitori.

Il legale di Tieppo ha ha anche chiesto una valutazione sugli effetti che il lokdown può avere avuto sulle fragile situazione mentale del 28enne, da anni inghiottito nel tunnel della tossicodipendenza, tanto che nel 2013, poco più che 20enne, era stato arrestato perché trovato in possesso di una vera e propria "serra" di marijuna.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia la casa dei genitori, decisa la perizia psichiatrica per un 28enne

TrevisoToday è in caricamento