menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oderzo: alla Rievocazione storica il liceo classico Scarpa rilegge Aristofane

Torna in scena l'appuntamento con la storia antica a Oderzo. Dopo l'istituto Brandolini, nella serata del 2 giugno toccherà agli alunni del liceo classico interpretare il teatro greco

ODERZO Si parla di come fare la pace, giovedì sera, in piazza Foro Romano a Oderzo. Trenta allievi dell’Isiss Antonio Scarpa di Oderzo e Motta mettono in scena “La pace... fa male”, libero adattamento dalla Pace e dalla Lisistrata di Aristofane per la regia di Marina e Evarossella Biolo e con le scene di Loredana Manfrè. Una “contaminatio” di testi che prevede anche alcuni piccoli inserimenti dal pavano Ruzzante. Una contaminatio come facevano un tempo Plauto e Terenzio, commediografi latini, proprio con i testi di Aristofane, mescolandoli e ottenendo un impasto tutto nuovo. Delicato il tema affrontato, con l’ironia satirica del commediografo greco gli studenti hanno cercato di riflettere sulle ragioni della pace e della guerra, sul ruolo che uomini e donne hanno in queste decisioni.


Per arrivare al risultato che presenteranno nell’ambito della tradizionale Rievocazione storica opitergina gli studenti si sono preparati per un anno intero. Lo hanno fatto sotto la guida della regista ed esperta di recitazione Marina Biolo, un percorso che è iniziato da semplici esercizi per prendere confidenza con il proprio corpo e con i movimenti drammaturgici, per proseguire poi con la preparazione del testo vero e proprio. In tutto, il progetto ha previsto centodieci ore di lavoro, tutte svolte a scuola in orario extrascolastico. Sono dieci anni ormai che l’Isiss Antonio Scarpa sviluppa il laboratorio teatrale, ogni hanno il testimone passa dai ragazzi di quinta ai più giovani e gli allievi più piccoli delle prime sono aiutati a inserirsi dai più adulti. “Un clima di complicità e simpatia quello che si crea in questo laboratorio teatrale tra ragazzi di diverse età - spiega la regista Marina Biolo -, anche quando, come in questo caso, si parla di un tema difficile come la pace e si scopre che per realizzarla bisogna essere in due e a farlo lo si impara proprio sui banchi di scuola anche leggendo questi formidabili e intramontabili classici”. In caso di pioggia lo spettacolo si svolgerà al cinema Turroni. Inizio alle ore 21.15.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento