Ferma il furgone, getta i rifiuti in strada e se ne va: caccia all'ecovandalo

Rabbia e indignazione in località Colbertaldo a Vidor dove, lunedì mattina, un uomo a bordo di un Fiorino bianco è stato visto gettare in strada due sacchi pieni di spazzatura

I sacchi abbandonati a Colbertaldo (Foto tratta dal gruppo "Sei di Vidor e Colbertaldo se...")

Scarica due sacchi pieni di spazzatura all'incrocio di via Madonna delle grazie e si allontana a tutta velocità. Rabbia e sconcerto nella frazione di Colbertaldo a Vidor, dove un residente della zona ha segnalato su Facebook l'ennesimo ecovandalo in azione.

La segnalazione è stata pubblicata lunedì mattina, 24 agosto, su Facebook. Il testimone che ha pubblicato la foto dei sacchi abbandonati ha assistito alla scena in prima persona: l'ecovandalo è arrivato all'incrocio tra via Madonna delle grazie e via Rovede al volante di un furgone Fiat Fiorino bianco. Dopo essersi fermato ha scaricato i due sacchi sul ciglio della strada ed è ripartito a tutta velocità. «Purtroppo non ho fatto in tempo a prendere la targa» ha commentato il testimone oculare, incredulo per l'accaduto. Il sindaco di Vidor, Albino Cordiali, ha commentato la notizia con queste parole: «Abbiamo a che fare con dei veri e propri vandali. Non mi viene in mente altro termine per definire chi si comporta in questo modo. Un gesto del genere non ha davvero alcun senso. A Vidor il servizio di raccolta rifiuti è ottimo e i due sacchi sono stati abbandonati a poco più di un chilometro di distanza dall'ecocentro locale. Che fatica gli costava smaltirli nel modo corretto? Questa gente crede di essere furba ma non riesce a capire che crea un danno a tutta la comunità. Ci vogliono multe salate, l'ecovandalo è stato visto dal testimone. In zona non ci sono telecamere ma cercheremo nei sacchi abbandonati eventuali scontrini o tracce che possano aiutarci a risalire all'identità del responsabile e a incastrarlo» conclude il primo cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento