Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Rimborsi Irpef: "Per 11 anni la Lega non li ha dati ai cittadini"

Undici anni di mancati rimborsi dell’Irpef, l'assessore Gazzola: “A trovare i soldi per ripagare i cittadini ci abbiamo pensato noi”

TREVISO — “Nessun rimborso dell’Irpef per i contribuenti trevigiani dal 2000 al 2011. E così, dopo anni di immobilismo da parte della precedente giunta leghista, l’amministrazione Manildo si è vista costretta a trovare i 120mila euro per rimborsare, attraverso l’Agenzia delle Entrate, i cittadini”. A dichiararlo è l’assessore alle finanze del Comune di Treviso Alessandra Gazzola che i conti di Ca’ Sugana ora li conosce bene:  “Il bilancio di un ente è cosa seria. Capisco che qualcuno cominci già a utilizzare i toni da campagna elettorale, ma se ci si espone con i numeri bisogna avere chiaro di che cosa di parla. I 120mila euro di costi di cui ho sentito parlare qualche consigliere leghista costituiscono solo una delle tante questioni di risolvere lasciate in eredità dall’amministrazione Gobbo/Gentilini alla giunta Manildo.  Così il bilancio 2014 si trova gravato da questa somma che la giunta leghista non aveva negli anni passati provveduto a rimborsare ai cittadini”.
Sull’ente – secondo l’attuale amministrazione - si fanno sentire poi le conseguenze delle decisioni assunte dai governi precedenti: “Il Fondo di Solidarietà non è una novità introdotta dal Governo Renzi – chiarisce Gazzola - Il fondo è stato istituito dalla legge 228 del 2012 approvata quando al governo c’era Monti, e a sua volta sostituisce il Fondo sperimentale di riequilibrio introdotto in precedenza dal Governo Berlusconi. Come negli anni scorsi, anche quest’anno, in sede di verifica degli equilibri di bilancio, è stato necessario rivedere le somme spettanti a ciascun comune. E’ un trend negativo che purtroppo continua da diversi anni”, chiude l’assessore.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborsi Irpef: "Per 11 anni la Lega non li ha dati ai cittadini"

TrevisoToday è in caricamento