Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Trenitalia, indennizzo per i ritardi dei convogli di trenta minuti

Per i viaggiatori la novità più importante riguarda la corresponsione di un bonus (non denaro) pari al 25% del prezzo del biglietto

ROMA — Indennizzo con bonus per ritardi di soli 30 minuti; abbreviazione da 20 a 3 giorni dei tempi di erogazione dell’indennizzo per ritardo; maggiore flessibilità nella determinazione del ritardo, con l’aggiunta di tre minuti rispetto all’orario rilevato in alcune stazioni principali; introduzione del “biglietto globale” per viaggi compiuti con due o più treni. Sono alcune delle iniziative a favore dei viaggiatori di Trenitalia nell’ambito di uno dei procedimenti istruttori condotti dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nei confronti della società di trasporto del Gruppo FS Italiane. Il procedimento condotto dall’Antitrust si è chiuso senza l’irrogazione di sanzioni. Nell’altro procedimento, che riguarda il sistema sanzionatorio applicato da Trenitalia in caso di irregolarità di viaggio e finalizzato a limitare fenomeni di evasione da parte dei passeggeri, l’Authority ha rigettato le proposte di impegni formulate da Trenitalia che, convinta delle proprie ragioni, si riserva di impugnare la delibera davanti al Tribunale Amministrativo Regionale competente.

Per i viaggiatori la novità più importante riguarda la corresponsione di un bonus (non denaro) pari al 25% del prezzo del biglietto, nel caso in cui il treno a media e lunga percorrenza sul quale hanno viaggiato sia giunto a destinazione con un ritardo di 30 minuti. Il calcolo del ritardo, nelle stazioni dei principali nodi, diventa più flessibile, con una tolleranza fino a tre minuti. La nuova soglia per maturare il bonus è valida per i treni a mercato e sarà comunicata ai viaggiatori con un’adeguata campagna informativa.

Saranno più celeri i tempi per ricevere il bonus e l’indennizzo in denaro: soltanto 3 giorni a fronte dei 20 di oggi. Bonus e indennizzo saranno calcolati sull’importo dell’intero viaggio, nel caso in cui il viaggiatore prenda più treni, utilizzando una soluzione di viaggio proposta da Trenitalia (biglietto globale). Le novità diventeranno operative dalla primavera 2015.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trenitalia, indennizzo per i ritardi dei convogli di trenta minuti

TrevisoToday è in caricamento