rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Castelfranco Veneto

Castelfranco Veneto: asportata con successo la bomba inesplosa

L'operazione è durata solamente poche ore, grazie alla grande efficienza degli artificieri. Migliaia le persone evacuate dalle loro case

CASTELFRANCO VENETO- Era stato soprannominato "bomba day" il giorno in cui un vecchio ordigno bellico ritrovato a Castelfranco Veneto, avrebbe dovuto essere rimosso. Un'operazione che apparentemente poteva sembrare molto complicata e che aveva richiesto molte misure precauzionali.

Le operazioni di bonifica a cura del terzo reggimento del Genio Guastatori sono iniziate intorno alle 7 di domenica mattina con l'evacuazione di alcune migliaia di persone, sfollate dalle loro abitazioni per ovvi motivi di sicurezza. Una volta terminata questa prima fase, gli artificieri hanno provveduto a togliere le spolette all'ordigno e a metterlo in sicurezza, evitando così il rischio di esplosione. L'ordigno era un residuato della seconda Guerra mondiale, caduto da un aereo nel pieno centro della città e rimasto inesploso per tutti questi anni fino a quando non era stato scoperto durante alcune operazioni di scavo nelle scorse settimane. La bomba pesa cinque quintali e se fosse esplosa avrebbe avuto conseguenze devastanti sulle abitazioni limitrofe. Grazie all'efficienza degli artificieri tutto è andato per il meglio e la situazione è tornata alla normalità nel giro di poche ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfranco Veneto: asportata con successo la bomba inesplosa

TrevisoToday è in caricamento