rotate-mobile
Cronaca

Finanziamenti quartieri al centro, Renosto replica: "Un'amministrazione che ha lasciato per ultime le periferie"

"Questi 14 milioni ottenuti dal Governo - sottolinea l'ex capogruppo Pdl in consiglio comunale - fanno solo parte di un piano di promesse del "faremo" in vista della campagna elettorale. Le opere pubbliche nei quartieri dovrebbero essere le protagoniste della Città non accessorie"

TREVISO Il Consiglio dei Ministri conferma il progetto per la rigenerazione e la riqualificazione urbana dei quartieri della Città. Un progetto presentato dall'amministrazione comunale e che prevederà interventi nelle zone di Santa Maria del Rovere, Selvana, Fiera e Sant'Antonino. Immediata la replica dell'ex capogruppo Pdl in consiglio comunale Enrico Renosto che afferma come "come questa amministrazione abbia lasciato per ultimi i quartieri della Città".

"Questo finanziamento da 14 milioni ottenuto dal Governo - sottolinea Renosto - fa solo parte di un piano di promesse del "faremo" in vista della campagna elettorale. Le opere pubbliche nei quartieri dovrebbero essere le protagoniste della Città non accessorie, in quanto il 95% dei cittadini vive fuori dalle mura del centro storico".

Cosa farebbe l'ex consigliere comunale con 14 milioni di euro? "Io penserei subito a delle opere pubbliche rivolte al sociale e alla sicurezza - continua Enrico Renosto - come una ciclabile a Santa Bona, quartiere tra l'altro escluso da questo bando nazionale, ma anche una rivalutazione di decoro per il campetto pubblico di via del Galletto, a Santa Bona, che ora versa in uno stato alquanto fatiscente. Infine un progetto serio rivolto alla sicurezza con telecamere e controlli sarebbe sicuramente necessario" - conclude Renosto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanziamenti quartieri al centro, Renosto replica: "Un'amministrazione che ha lasciato per ultime le periferie"

TrevisoToday è in caricamento