Cronaca

Licenziato fa causa all’azienda, risarcito con 120 mila euro

Un manager di Mogliano è stato licenziato dopo soli cinque mesi e ha proceduto per vie legali, ottenendo un centinaio di migliaia di euro

Ha ottenuto 120 mila euro di risarcimento, per aver fatto causa all’azienda che l’ha licenziato dopo soli cinque mesi di lavoro. I fatti risalgono a gennaio del 2012, quando un cittadino di Mogliano Veneto sarebbe stato assunto da una ditta che l’avrebbe troncato a maggio senza preavviso né tanto meno, secondo lui, una giusta causa. E lui non c’è stato, così ha proceduto per vie legali nei confronti di una Spa per la quale avrebbe svolto mansioni di vendita, come manager, soprattutto in vista di un’espansione nei paesi arabi.

MUORE DOPO IL PARTO, RISARCIMENTO MILIONARIO AL MARITO

Ma l’azienda è caduta in crisi economica e ha dovuto effettuare alcuni tagli, tra cui la sua posizione. Tanto che avrebbe ricevuto la lettera di licenziamento insieme ad altri colleghi. Dopo un anno di procedimenti legali, nei giorni scorsi il giudice ha riconosciuto una forma di giustizia nei confronti del moglianese, decidendo per un risarcimento di ben 120 mila euro sia per la mancata indennità di preavviso, sia per il licenziamento senza una giusta causa. Nel frattempo il manager avrebbe trovato un altro lavoro. 

LA MOGLIE GLI PROSCIUGA IL CONTO, LE POSTE DOVRANNO RISARCIRLO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziato fa causa all’azienda, risarcito con 120 mila euro

TrevisoToday è in caricamento