menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scalini non in regola in stazione, risarcito con 9mila euro

L'uomo, un docente trevigiano, si era rotto un tendine femorale nel sottopasso che porta alla stazione di Treviso a gennaio del 2013

TREVISO A causa di quella brutta caduta si era sotto un tendine femorale. E ci erano voluti almeno due mesi di riabilitazione e quasi altrettanti per guarire e per tornare a camminare come prima dell’”incidente”, che era avvenuto lungo la scala del sottopasso pedonale della stazione di Treviso. Ora, a circa due anni e mezzo dalla caduta, come racconta il Gazzettino ha ottenuto un risarcimento di novemila euro.

Scrive il quotidiano che sarebbe stato l’esperto Amedeo Torzo a eseguire la perizia che poi ha portato a dare ragione all’uomo, un docente trevigiano che subito dopo l’incidente si era rivolto al pronto soccorso di Treviso e affidato all’avvocato Dario Sabbadin per essere risarcito. Le Ferrovie, a distanza di quel 30 gennaio del 2013 in cui il docente cadde a terra, avuto l’esito della perizia ha scelto di arrivare a un accordo risarcendo l’uomo con 7mila euro. Gli altri 2mila sono arrivati dall’assicurazione privata del docente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tragico schianto in moto, muore dopo due giorni di agonia

  • Attualità

    Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento