Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Rischio idraulico, dalla Regione 6 milioni di euro ai Consorzi

Si tratta di interventi ritenuti prioritari a fronte delle molteplici necessità e richieste di finanziamento formulate dai Consorzi di Bonifica

VENEZIA — Sono stati precisati dalla giunta regionale gli interventi a salvaguardia delle risorse idriche a cura dei Consorzi di Bonifica, ai quali viene assegnato l’importo di 6 milioni di euro. Si tratta di interventi ritenuti prioritari a fronte delle molteplici necessità e richieste di finanziamento formulate dai Consorzi di Bonifica, individuati dagli uffici della sezione Difesa del Suolo della Regione sulla base delle criticità evidenziate dal territorio.

A darne comunicazione è l’assessore regionale alla difesa del suolo Maurizio Conte, relatore del provvedimento. “La normativa regionale – spiega Conte - prevede che i canoni dovuti per le concessioni di derivazione di acque sotterranee destinate a qualsiasi uso, nonché di derivazione di acque superficiali siano finalizzati nella misura del 60 per cento al finanziamento degli interventi da realizzare, in tutto il territorio regionale, per la riduzione del rischio idraulico e idrogeologico e nella misura del 40 per cento, al finanziamento di interventi da realizzare, nelle aree interessate dal prelievo, per l’ottimizzazione dell’uso dell’acqua, per la salvaguardia delle risorse idriche, per la ricarica di falde sotterranee e per la tutela delle fonti.

Per questa seconda tipologia era già stato predisposto un programma di interventi per complessivi 21.500.000 euro, di cui 6 milioni destinati ai Consorzi di bonifica. La Settima Commissione Consiliare ha espresso parere favorevole con alcune indicazioni e la giunta regionale – conclude Conte - ha ritenuto opportuno esplicitare gli interventi dei Consorzi di Bonifica con un provvedimento specifico, che sarà ora sottoposto al parere della stessa commissione consiliare prima di divenire operativo.

Gli interventi:

CONSORZIO DI BONIFICA

INTERVENTO

IMPORTO

ACQUE RISORGIVE

Ammodernamento ed ampliamento di sistemi irrigui in pressione e di emergenza tesi alla razionalizzazione dell’uso della risorsa idrica - Bacini Tergola e Muson Vecchio.

250.000,00

ALTA PIANURA VENETA

Realizzazione di un impianto irriguo a pressione in comune di Cazzano di Tramigna (VR)

300.000,00

Intervento Roggia Schio-Marano

250.000,00

Intervento sul pozzo di Montecchio loc. Carbonara

100.000,00

BACCHIGLIONE

Impianto pilota zona vivai di Saonara (PD)

400.000,00

Lavori urgenti ed indifferibili per il risparmio idrico. Ottimizzazione della gestione delle acque irrigue del canale Mediano

350.000,00

BRENTA

Estensione irrigua nell'area collinare

1.600.000,00

PIAVE

Impianto di Arcade

500.000,00

Lavori urgenti e indifferibili per il risparmio idrico – Progetto di completamento impianto pluvirriguo di Caerano

300.000,00

VERONESE

Conversione e estensione irrigua nei Comuni della Valpolicella

800.000,00

Progetto di ammodernamento dell’impianto in pressione di Cavaion e Pastrengo

500.000,00

VENETO ORIENTALE

Adeguamento irriguo in Stretti di Eraclea con interconnessione delle canalette Parada - Folco - Busatonda di 1/2 dì

250.000,00

ADIGE EUGANEO

Derivazione irrigua Bagnarolo-Altipiano in sostituzione della

esistente Vigenzone-Altipiano, per l'irrigazione di 12.000 ha

400.000,00

Totale

6.000.000,00

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio idraulico, dalla Regione 6 milioni di euro ai Consorzi

TrevisoToday è in caricamento