menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa in un bar a Montebelluna, cinese in gravissime condizioni

Quattro persone sono state fermate dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio in concorso. Il ferito, barista del locale, è stato colpito con un'accetta al culmine di una violenta discussione

Un cittadino cinese si trova all'ospedale di Montebelluna in fin di vita. La scorsa notte è stato raggiunto da alcuni colpi di accetta nel corso di una sanguinosa rissa all'interno del locale in cui lavora, alla stazione ferroviaria.

Responsabili dell'aggressione sarebbero quattro persone, rintracciate dai carabinieri in un campo nomadi della zona. Si tratterebbe di padre e tre figli, uno dei quali minorenni, arrestati con l'accusa di tentato omicidio in concorso.

Secondo quanto si è appreso, la rissa è sfociata all'interno di un bar gestito da una famiglia asiatica. Al culmine della lite un 46enne, sembra il barista, è stato raggiunto al volto da un colpo di mannaia da macellaio e altri due cinesi sono rimasti feriti.

Tre dei quattro aggressori si trovano ora nella casa circondariale di Treviso, mentre il minorenne è stato accompagnato nel centro di prima accoglienza del capoluogo della Marca.

Il 46enne cinese, invece, si trova ricoverato in prognosi riservata nel nosocomio montebellunese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento