rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca Monastier di Treviso / Via Pisani

Pugni e calci tra bande rivali in Casa di Caccia: feriti tre giovani

L'episodio nella notte all'interno del noto locale della movida trevigiana. Sequestrato dai carabinieri un coltello a serramanico e denunciati due fratelli albanesi

Verso le ore 2.30 di stanotte le pattuglie della Stazione di Roncade e del NORM della Compagnia di Treviso sono intervenute a Monastier, in via Pisani presso il Club “Casa di Caccia”, nel cui parcheggio era stata segnalata una lite tra cittadini stranieri. L’accesa disputa, che aveva avuto origine già all’interno del locale, si è conclusa all’esterno una volta che i clienti stavano defluendo al termine della serata. In quel momento un manipolo di ragazzi di origini balcaniche, per futili motivi, ha aggredito alcuni giovani di colore, colpendoli con a pugni, calci ed a colpi di coltello e cocci di bottiglia, dandosi alla fuga repentina all’arrivo delle pattuglie dell’Arma.

Tre ragazzi di colore hanno riportato leggere ferite da taglio e lesioni traumatiche per le quali sono state necessarie le cure mediche presso l’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, da dove sono stati dimessi, nella mattinata, con prognosi di guarigione di pochi giorni. Durante il sopralluogo nel piazzale antistante il club, i militari hanno poi sequestrato un coltello a serramanico abbandonato dagli aggressori in fuga. Le prime indagini attivate dalla Stazione dei carabinieri di San Biagio di Callalta, che ha raccolto le denunce, sentito alcuni testi e visionato i filmati della video sorveglianza, hanno portato all’individuazione ed al deferimento all’Autorità giudiziaria di due fratelli albanesi pregiudicati per delitti contro la persona, uno dei quali ancora minorenne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugni e calci tra bande rivali in Casa di Caccia: feriti tre giovani

TrevisoToday è in caricamento