Rissa a Jesolo: identificati almeno in 20 appena maggiorenni, ci sono anche trevigiani

L'episodio è avvenuto in piazza Mazzini nella notte tra sabato e domenica, verso le 2.30. Si è trattato di un vero e proprio pestaggio con anche dei feriti

Un frame della rissa dal video su Occhio Jesolano

Arrivano a gruppi, sono appena maggiorenni, vanno verso la spiaggia. Un sabato sera di movida jesolana a piazza Mazzini che in breve prende la piega di una rissa generale. Alcune decine i ragazzi, sembrano bande, iniziano a sedersi sui lettini, appaiono alterati e la polizia in servizio di ordine pubblico prolungato sul posto li fa allontanare, almeno chi non ha titolo a restare lì. Si capisce che non tira buona aria. La maggior parte si sposta dall'arenile verso la piazza e scoppia il caos, il pestaggio generale. Botte, spintoni, pugni. Tutto ripreso dai telefonini, un video finisce sui social: si vedono i volti e le aggressioni. Sono tutti 18-20enni, sia dal veneziano che dal trevigiano, sia italiani che stranieri.

Giovane a terra

La grossa rissa è scoppiata. Sono le 2 e mezza circa. Un giovane rimane per terra supino, privo di sensi. La polizia è già nei dintorni e interviene. Il ragazzo portato via dal 118 sembra grave, ma si è appreso che non è in pericolo di vita. Per gli agenti è evidente che c'è stato abuso di alcol, forse anche di altre sostanze. I comportamenti sono eccessivi, c'è alterazione. La rissa viene subito spenta. Solo per fortuna, e per la presenza della polizia sul posto, le conseguenze dell'accaduto in pieno centro a Jesolo non sono gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rissa e lesioni

Identificati circa una ventina di giovani, la polizia procederà per rissa e lesioni. C'è il filmato girato dagli operatori della scientifica e i video delle telecamere di sorveglianza. Tutto verrà passato in rassegna al fine di rilevare responsabilità specifiche. Esclusi motivi di tipo razziale alla base dei fatti. Si è trattato di un tutti contro tutti: giovani alterati per uso smodato di alcol.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento