menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa tra nomadi di fronte ai residenti, spunta anche una pistola

Due gruppi rom residenti a Monigo mercoledì mattina si sarebbero resi protagonisti di una violenta lite. Sul posto è arrivata la polizia

TREVISO — Una banale lite iniziata probabilmente per colpa di un parcheggio si è trasformata in rissa con tanto di sprangate e colpi di pistola. Attimi di paura mercoledì mattina a Treviso, in zona Monigo, a causa di una “guerra” da due gruppi rom.

La storia, raccontata dalla Tribuna di Treviso, vede al centro due bande nomadi che vivono in via Castagnole. Dopo il prolungarsi di una discussione, cominciata con tutta probabilità a causa di un parcheggio, due ragazzi armati di bastone e mazza avrebbero cominciato a distruggere un’automobile, probabilmente la stessa oggetto del diverbio.

Così facendo, avrebbero scatenato la reazione dei rivali che, dopo averli colpiti fisicamente, avrebbero estratto una pistola sotto gli occhi di molti residenti. Fortunatamente gli stessi che hanno lanciato l’allarme alla polizia, intervenuta sul posto per cercare di calmare gli animi ed evitare che accadesse il peggio.

I nomadi, alla vista della volante, avrebbero fatto sparire tutte le armi, nascondendole all’interno delle abitazioni, per poi cercare di dileguarsi. Le indagini della polizia proseguono per tentare di individuare la provenienza di quella pistola. Conficcato nel muro di un palazzo sarebbe stato ritrovato dalla scientifica un bossolo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento