Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Regolamento di conti tra giovani in piazza Cima: indaga la Polizia

Nel pomeriggio di domenica 2 maggio, poco dopo le 15 in pieno centro a Conegliano, un gruppo di ragazzi macedoni si è accanito contro un connazionale seduto al bar colpendolo con calci, pugni e mazze da baseball. Sul posto polizia, vigili urbani e carabinieri. I video hanno subito fatto il giro dei social

 

Erano da poco passate le 15.30 di domenica 2 maggio quando un gruppo di giovani macedoni è arrivato dalla Scalinata degli Alpini in Piazza Cima a Conegliano seminando il panico tra i presenti che hanno assistito alla scena.

Un regolamento di conti in piena regola: nel giro di pochi minuti i ragazzi, armati di spranghe e mazze da baseball, si sono accaniti contro un loro connazionale facendo volare sedie e tavolini del plateatico. Il ragazzo, rimasto privo di sensi, è stato soccorso dai sanitari del Suem 118, arrivati sul posto con un’ambulanza e un’automedica mentre un altro giovane è stato medicato sul posto, riportando delle vistose ferite alla testa. Gli aggressori sono riusciti a fuggire prima dell'arrivo delle forze dell'ordine. Sulla vicenda indaga ora la polizia di Stato, supportata dagli agenti della polizia locale e dai carabinieri di Conegliano. Al vaglio delle forze dell'ordine i video delle telecamere di sorveglianza ma anche i tantissimi filmati che in poche ore hanno già fatto il giro dei social e delle varie chat di WhatsApp, sollevando sdegno e incredulità. Secondo quanto rifierito dalla polizia locale si tratterebbe di ragazzi già noti alle forze dell'ordine anche se molti non sono ancora stati identificati. Nessun fermo per il momento. A restare feriti tre giovani di origine macedone B.I., 19 anni, I.A., 24 anni, E.A. 18 anni.

L'ex sindaco di Conegliano, Fabio Chies, commenta su Facebook: «Siamo senza amministrazione da novembre e l'unica cosa che posso fare come semplice cittadino è invitare le forze dell'ordine che ringrazio, a riunirsi, individuare questi elementi ed espellerli. Lo abbiamo fatto al Biscione e si può fare anche qui! Ora aspetto solo qualcuno che li difenda, è ora di finirla con questo buonismo che porterà sempre più a situazioni di questo genere. Non dobbiamo più tollerarle».

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento