menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa davanti alla chiesa del Sacro Cuore, parroco chiama aiuto

Alcuni agazzini si sono presi a botte nei giorni scorsi. Per calmarli è stato necessario l'intervento di carabinieri e agenti di polizia

TREVISO - Una semplice discussione che è arrivata alla violenza. Calci, pugni e spintoni fino all'arrivo dei carabinieri e della polizia che sono riusciti a sedare la rissa prima che degenerasse. La zuffa è avvenuta tra via Dalmazia e via Monfalcone a Treviso e ha provocato un ferito che è stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso del capoluogo trevigiano. 

La storia, raccontata dalla Tribuna di Treviso, ha come protagonisti due ragazzini aiutati dai loro amici. A chiamare rinforzi è stato il sacerdote della parrocchia del Sacro Cuore don Alberto, impossibilitato a fermare da solo le botte. E infatti, all'udire il suono delle sirene, i giovani si sono divisi e hanno cominciato a sparpagliarsi. 

Alcuni di loro, nonostante l'arrivo delle forze dell'ordine, sono rimasti lì. I militari e gli agenti hanno raccolto le varie testimonianze delle persone che hanno assistito alla zuffa, cercando di capire quale fosse il motivo che l'ha scatenata. Nei giorni scorsi si era verificato un episodio simile in pieno centro a Treviso. Nel primo pomeriggio un gruppo di giovani era passato alle mani dopo un diverbio in corso del popolo. La rissa era stata ripresa con un telefonino e il video era stato pubblicato online (GUARDA IL VIDEO). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento