rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Cronaca

Rito d’iniziazione per il figlio neo maggiorenne: rapinano un 16enne

Il ragazzino voleva acquistare uno smartphone, ma padre e figlio rom l'hanno rapinato senza consegnargli il cellulare. Incastrati dalla sim

Hanno inscenato una vera e propria truffa, trasformatasi in rapina, ai danni di un ragazzino di 16anni originario del Bangladesh ma residente a Marghera, che avrebbe pubblicato un annuncio online per l’acquisto di uno smartphone. Il giorno dopo è stato contattato da tale Francesco, che si è scoperto poi essere un nome fasullo, che gli avrebbe proposto un iPhone dapprima, mentre in un secondo momento un Samsung Galaxy a 300 euro. I due si sarebbero sentiti telefonicamente e si sarebbero dati appuntamento alla stazione di Treviso il giorno immediatamente seguente.

ANZIANO BASTONATO E RAPINATO IN UN CAMPO

Al ritrovo il ragazzino si è presentato con due amici, mentre Francesco con un parente. Il minore è stato invitato a salire in auto, una Volkswagen Golf grigia, da solo, e i tre si sono recati nei pressi dello stadio. I due soggetti, identificati in un secondo momento come padre e figlio rom, B.A. e B.M., il secondo appena maggiorenne, avrebbero chiesto il denaro al 16enne strappandoglielo poi dalle mani e strattonandolo. Intimandogli di scendere dalla macchina, sono poi fuggiti a tutta velocità.

LUCCIOLA SI RIBELLA ALLA RAPINA

Il ragazzino ha quindi denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine che, grazie a un monitoraggio dei filmati presenti nelle telecamere di videosorveglianza in tutto il comune sono riusciti a identificare la targa dell’auto. È partita così la perquisizione domiciliare dei due a Meolo (VE), dove è stata rivenuta la sim card utilizzata per contattare il ragazzino e, quindi, truffarlo. L’indagine condotta dalla squadra mobile della Questura di Treviso e dalla polizia locale ha portato alla denuncia dei due soggetti per rapina.  Si tratterebbe di un vero e proprio rito di iniziazione del padre nei confronti del figlio. Il primo avrebbe precedenti per rapine e reati contro il patrimonio. Il giovane, invece, incensurato, è stato colto al suo primo colpo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rito d’iniziazione per il figlio neo maggiorenne: rapinano un 16enne

TrevisoToday è in caricamento