menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presa a coltellate per strada a Roma, ferita trevigiana di 24 anni

Vittima dell'aggressione Arianna Del Grosso, regista e fotografa: a colpirla una donna di 52 anni che è stata arrestata. La ragazza si è rifugiata in un centro estetico e ha dato l'allarme

ROMA E' stata accoltellata alla schiena mentre si trovava alla fermata del bus in via di Torrevecchia. Gli attimi di paura sono stati vissuti poco dopo le 14:00 di ieri all'altezza del civico 257 della strada del Municipio Montemario quando la vittima, una ragazza 24enne di Carbonera, Arianna Del Grosso, fotografa e regista trevigiana, ex studentessa del "Canova", è stata ferita con una coltellata senza un motivo apparente. A colpirla dopo averla sorpresa alle spalle una donna italiana di 52 anni, poi fuggita dopo aver lasciato la 24enne ferita tra il panico delle persone presenti.

Degli attimi concitati e di paura con la vittima che dopo essere stata ferita si è rifugiata in un centro estetico di via di Torrevecchia da dove sono poi stati chiamati i soccorritori. Trasportata la 24enne di urgenza all'ospedale San Filippo Neri in codice rosso, la giovane, colpita dal fendente al dorso lombare sinistro, è stata refertata con 15 giorni di prognosi, ma non è comunque in pericolo di vita.

Soccorsa la ragazza sul posto sono arrivate le volanti della polizia e quelle del commissariato Primavalle che acquisite le prime informazioni si sono messi sulle tracce della donna che ha sferrato la coltellata. Rintracciata poco distante la 52enne è apparsa da subito in stato confusionale tanto da richiedere il trasporto al Policlinico Universitario Agostino Gemelli. La donna, già conosciuta alle forze dell'ordine, è stata poi arrestata per "tentato omicidio" ma non ha saputo fornire indicazioni agli investigatori motivazioni riguardo all'aggressione nei confronti della ragazza.

La testimonianza di Arianna. "Ero ferma in una traversa e stavo leggendo un messaggio, motivo per cui sono stata la vittima piu appetibile, mi trovavo ferma -ci racconta- non ho sentito neanche che si avvicinava. Mi ha affondato il coltello tenendomi per l'altro braccio e quando mi sono girata ho visto il coltello e ho capito, mi sono divinciolata e poi sono corsa via con tutte le forze che avevo. Quando sono entrata nel negozio mi sono accasciata a terra perchè avevo perso tanto sangue. Mi hanno dimesso oggi e devo dire che mi è andata benissimo: il colpo era molto vicino alla spina dorsale: rene e polmone sono salvi. Ora voglio riprendere in mano subito la mia vita e non voglio fermarmi a causa di questa cosa orribile che mi ha già fatto perdere fin troppo tempo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento