menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manuel Bortuzzo e il luogo della sparatoria

Manuel Bortuzzo e il luogo della sparatoria

Manuel Bortuzzo: trovata una pistola, possibile svolta nelle indagini

L’arma è stata trovata nella zona di Acilia, in un prato, dagli investigatori della squadra mobile di Roma

È stata trovata una pistola ad Acilia. L'arma, rinvenuta in abbandonata in un prato, nella via principale della borgata di Roma, potrebbe essere stata usata da chi ha fatto fuoco colpendo Manuel Bortuzzo a piazza Eschilo nella notte tra sabato e domenica scorso, all'Axa. La distanza tra i due quartieri dell'entroterra di Ostia è minima. La Squadra Mobile non si sbilancia invece se sia stata o meno quella l'arma utilizzata. Solo gli irripetibile esami balistici che verranno effettuati nelle prossime ore aiuteranno a capire la verità, se quel revolver è stato usando quella drammatica notte, se sia un'arma rubata oppure se sia una pistola usata per altri episodi criminali commessi.

Di certo c'è che si tratta di una pistola di quelle usate per le rapine. Insomma, chi la possedeva non era uno inesperto. Ed ecco perché le indagini si concentrano anche sul mondo della malavita locale, e non solo. Acilia, per anni, è stata terra dei Guarnera, vicini al clan camorristico dei Casalesi, in particolare al gruppo Iovine. Qui, però, hanno interessi anche altri gruppi criminali. Dalle slot, allo spaccio, all'usura: la piazza ha il suo giro di affari illegali.

Dalle immagini di video sorveglianza si vedrebbe lo scooter nero con a bordo due uomini, uno dei quali, sprezzante, senza casco. Poi gli spari, nonostante la Polizia, intervenuta per una precedente rissa, fosse lì, a 200 metri di distanza. Ma quella non è l'unica pista. Lo scambio di persona è possibile ma gli inquirenti vogliono escludere anche le altre ipotesi. Altre persone sono state ascoltate dagli investigatori in queste ore. Tra loro anche un ragazzo, con il volto tumefatto, che chi indaga suppone possa aver partecipato alla rissa nel bar. Sentita per 4 volte pure la fidanzatina del giovane atleta ma non sembrano emergere motivi per un ulteriore incontro con i magistrati, la volontà è quella di non scartare a priori la pista della vendetta scattata per motivi di gelosia. 

Il quartiere, sotto choc, è pieno di posti di blocco, e agenti e militari in borghese. Si cercano persone e indizi, c'è un clima di omertà, nonostante l'appello del papà di Manuel, ma il cerchio si sta stringendo.

"La speranza vede l'invisibile tocca l'intangibile e raggiunge l'impossibile..... #ForzaManuel". Lo ha scritto su twitter la campionessa azzurra del nuoto Federica Pellegrini,in merito alla situazione del 19enne nuotatore veneto, Manuel Bortuzzo, che non potrà più camminare dopo essere stato ferito da colpi di arma da fuoco nella notte tra sabato e domenica all'Axa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento