Furti per migliaia di euro dalle auto in sosta: banda in arresto

Due adulti e un minorenne presi a Mestre dalla polizia stradale. Ricostruiti almeno due episodi, uno a Marghera e uno a Roncade

Area di servizio in autostrada

Le pattuglie della polstrada hanno bloccato a Mestre e portato in carcere, su ordinanza di custodia cautelare, due persone accusate dei reati di furto in concorso e utilizzo indebito di carte di credito. Si tratta di L.M. (29 anni) e S.A. (31), i quali, stando a quanto ricostruito, si sarebbero specializzati in furti di alto valore commessi a bordo di automobili in aree di servizio. L'episodio da cui è partita l'indagine è avvenuto a luglio 2019, quando i due arrestati, con la partecipazione di un terzo complice minorenne, hanno preso di mira due veicoli in sosta alla Total di Marghera e appartenenti ad comitiva di thailandesi.

I ladri sono arrivati in macchina e hanno approfittato di un momento in cui i turisti si erano allontanati. Hanno rovistato negli abitacoli e si sono impossessati di una borsa che conteneva 6.800 euro e 2.700 franchi svizzeri in contanti, oltre a gioielli, occhiali da sole, una carta di credito e passaporti. In seguito alla denuncia la polizia si è messa al lavoro e, grazie alle testimonianze delle vittime, ai dati dei transiti autostradali e all’analisi dei filmati delle telecamere, è riuscita a identificare i responsabili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gruppo, nel frattempo, non si è fermato. I tre sono entrati in azione qualche settimana più tardi, nel mese di agosto: stavolta le vittime erano turisti svizzeri che avevano parcheggiato in un'area di sosta lungo l’autostrada A4, nel territorio di Roncade. I ladri hanno preso dalla loro macchina due borselli che contenevano 4.000 franchi svizzeri, tre smartphone, diversi monili in oro e una carta di credito. Più tardi hanno prelevato da uno sportello bancario di Mira con la carta appena rubata, venendo ripresi dalle telecamere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

  • Runner scivola e precipita nel vuoto: muore 37enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento