Eccesso di velocità, crollo delle multe a Roncade: appena 116 nel 2019

I dati della polizia locale: in calo anche gli incidenti che sono passati da oltre 30 nel 2018 a 20 nel 2019 e quelli sui feriti che da 21 nel 2018 solo scesi ai 13 dello scorso anno

La polizia locale di Roncade

Un netto calo degli incidenti, anche gravi, una stretta sui veicoli non a norma e sui comportamenti sbagliati alla guida, come l'uso del cellulare, l'eccessiva velocità e il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza. E' quanto emerge dai dati del bilancio 2019 della polizia locale di Roncade che opera all'interno del distretto interprovinciale a cui afferiscono anche i comuni di Fossalta di Piave, Meolo, e Quarto d'Altino. «Il bilancio dell'attività svolta dalla polizia locale ci mostra uno scenario migliorato sul fronte della sicurezza stradale nel Comune di Roncade - dichiara il sindaco della Città Pieranna Zottarelli – Un risultato che premia le politiche dell'amministrazione comunale e che ci incoraggia a proseguire nella direzione intrapresa. I dati raccolti in occasione di San Sebastiano sono l'esito di maggiori controlli sul territorio, ma anche dell'utilizzo di nuovi strumenti di monitoraggio. Mi riferisco – fa sapere il sindaco - alla telecamera posta al semaforo di Roncade sulla strada che dal distretto di polizia conduce alla città, dove è previsto il limite di 50 km/h e ai nuovi occhi elettronici, posti all'altezza dei varchi di accesso, che hanno permesso di individuare le auto prive di assicurazione, o i comportamenti scorretti alla guida, come il mancato utilizzo delle cinture o l'uso del cellulare. Nuovi strumenti che si sono dimostrati decisivi nel raggiungimento dei nostri obiettivi». L'attenzione sul tema da parte dell'amministrazione resta però massima: «Le richieste di maggiori controlli, specie per l'alta velocità, restano ancora molte e generalizzate – sottolinea Zottarelli – Proprio per questo, senza preavviso e a rotazione, la polizia locale sarà presente sulle strade di tutto il territorio comunale». 

Sull'efficacia dei nuovi controlli, resi possibili anche dell'uso dei nuovi sistemi, interviene il comandante della polizia locale Fabrizio Milanello: «Non è un caso che dal 2018 al 2019 le sanzioni per la guida senza cintura siano triplicate passando da 23 a 65. Stessa sorte per le multe staccate per la mancata assicurazione del veicolo: nel 2018 senza la strumentazione adeguata ne era stata elevata soltanto una, mentre nel 2019 il numero è salito a 12. Ma la novità che più salta all'occhio è quella derivante dal numero delle mancate revisioni che da 48 nel 2018 sono salite a 97 nel 2019. Un risultato che è stato reso possibile grazie al nuovo sistema di rilevazione delle targhe gestito attraverso le telecamere». 

polizialocale2-2

Grazie anche all'arrivo di un nuovo agente, seppure stagionale, e a una maggiore presenza di uomini sulle strade, la polizia locale ha potuto effettuare controlli ancora più capillari che hanno portato a un aumento delle sanzioni, incluse quelle per il divieto di sosta che dal 2018 al 2019 sono praticamente raddoppiate passando da 155 a 247. «In totale le sanzioni elevate per violazione del codice della strada sono passate da 1202 nel 2018 a 1381 nel 2019. Di conseguenza –spiega ancora il comandante - sono salite anche le somme incassate che da oltre 81mila euro del 2018 sono passate a 138mila nel 2019». 

«L'obiettivo della nostra amministrazione però non è di fare cassa -dichiara l'assessore alla sicurezza Daniele Biasetto- bensì di aumentare i livelli di sicurezza sulla strada, anche attraverso un'attività di repressione dei comportamenti sbagliati che, come evidenziano i dati, sta funzionando. Va inoltre ricordato che tutti i proventi derivanti dalle multe vengono reinvestiti per interventi di sostituzione, ammodernamento, potenziamento e  messa a norma delle strade». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Complici velox e telecamere posti sulle strade ad alto scorrimento, si è passati da 679 multe per velocità nel 2018 a 116 nel 2019. «Questo significa – chiude l'assessore - che il messaggio in questi mesi è arrivato e che i cittadini e gli utilizzatori della città, proprio per non incappare nella sanzione nei tratti dove sono stati installati i nuovi strumenti che fungono da deterrente, rispettano i limiti di velocità. Il che si traduce in strade più sicure per tutti. Certo, il lavoro da fare resta ancora molto, ma i segnali positivi ci sono». La conferma arriva anche dai dati, in calo, relativi agli incidenti che sono passati da oltre 30 nel 2018 a 20 nel 2019 e quelli sui feriti che da 21 nel 2018 solo scesi a 13 nel 2019. In città non si è registrato alcun incidente mortale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Tragedia in A27: perde il carico, scende a recuperarlo ma viene travolto

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Apre a Castelfranco la brasserie di uno chef stellato

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento