menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto archivio

foto archivio

Sognava una Fiat Uno turbo d'epoca: l'affare on line era una truffa

Vittima un 33enne di Sacile, ingannato da una finta inserzione su Subito.it. Denunciati dai carabinieri tre uomini residenti nel veneziano e un 25enne trevigiano

I carabinieri di Sacile hanno denunciato, per il reato di truffa quattro persone, tutte pregiudicate: H.J., 25enne di Treviso, G.M., 41enne di Mira, B.F., 52enne di Pianiga e C.T., 53enne di Venezia. Vittima del raggiro un 33enne di Sacile: l'uomo, scovato su Subito.it un annuncio in cui veniva venduto un veicolo storico "Fiat Uno turbo" al prezzo di 1500 euro, ha versato il denaro richiesto (in quattro tranche su una postepay evolution intestata ad una donna) senza però ricevere il veicolo desiderato. La trattativa era avvenuta via WhatsApp con numeri telefonici che sono risultati essere riconducibili agli altri tre complici. Al malcapitato non è rimasto che rivolgersi ai carabinieri di Sacile per denunciare l'episodio: le indagini hanno, in breve tempo, portato ad identificare i responsabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento