Cronaca Centro / Via Barberia, 25

"Preferisco l'ascensore!" Cineforum Labirinto chiude in bellezza con Harold Lloyd

Ultimo appuntamento per la rassegna dedicata alla slapstick comedy. Protagonista della serata: Harold Lloyd, gran maestro della comicità americana. Inizio spettacolo alle ore 20

TREVISO Cineforum Labirinto chiude in bellezza il suo percorso dedicato alla (ri)scoperta degli attori che hanno reso grande il genere della slapstick comedy. La rassegna, iniziata a marzo nel segno del francese Max Linder, si è sviluppata in una serie di incontri che hanno fatto registrare in ogni data il tutto esaurito.

Per l'ultimo appuntamento, in programma venerdì 10 giugno alle ore 20 nella splendida cornice di Ca' dei Ricchi, l'associazione culturale trevigiana ha deciso di omaggiare uno dei più grandi artisti del secolo scorso: Harold Lloyd. Non un semplice attore, ma una vera e propria maschera comica che con il suo irresistibile talento è entrato di diritto nella storia del cinema insieme a nomi del calibro di Charlie Chaplin e Buster Keaton. Safety last! (tradotto malamente in italiano con il titolo: Preferisco l'ascensore!) è la sua opera-capolavoro. Un saggio comico dai tempi narrativi studiati e calibrati alla perfezione, in cui il buffo protagonista Harold, modesto impiegato in un negozio di vestiti, si ritroverà coinvolto in una serie di avventure che rischieranno di costargli la vita. Girato nel 1923, il film è diventato celebre grazie alla sequenza in cui il protagonista rimane appeso alle lancette di un orologio sulla facciata di un grattacielo. Per girare la scena Lloyd si disarticolò una spalla. All'epoca effetti speciali e controfigure erano un lusso usato raramente e siccome l'attore americano aveva perso il pollice e l'indice della mano destra in un incidente del 1919, la decisione di filmare la scena in prima persona rischiò di costargli molto cara. Oggi, grazie a Cineforum Labirinto, la magia del cinema di Lloyd torna a vivere nella sua forma originale, senz'audio e con le immagini musicate dal vivo grazie al contributo di Roberto Durante (al piano) e Alessandro Turchet (al contrabbasso). Uno spettacolo imperdibile a ingresso libero (su prenotazione). A poche ore dall'inizio del film sono rimasti pochissimi i posti disponibili in sala. Per Cineforum Labirinto sarà il coronamento ideale di un'altra grande stagione di successi, vissuta all'insegna della cultura e del cinema di qualità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Preferisco l'ascensore!" Cineforum Labirinto chiude in bellezza con Harold Lloyd

TrevisoToday è in caricamento