Male di vivere, barista di 48 anni si toglie la vita

La tragedia martedì a Salgareda. L'uomo, originario di Ponte di Piave, aveva da circa un mese riaperto il bar Capovolto di via Spinè a Oderzo. Inutili i soccorsi del Suem 118

Sul posto sono intervenuti i carabinieri

Dramma del male di vivere nel pomeriggio di martedì a Salgareda. A togliersi la vita, all'interno della sua abitazione, un barista di 48 anni, originario di Ponte di Piave. L'uomo aveva riaperto da circa un mese il bar "Capovolto" di via Spinè a Oderzo, locale che aveva brillantemente rilanciato. A fare la tragica scoperta sono stati i famigliari dell'uomo che hanno lanciato l'allarme ai vigili del fuoco e al Suem 118. Gli infermieri non hanno potuto far altro che constatarne la morte. Sul posto, per gli accertamenti del caso, giunti anche i carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Maltempo, albero cade e travolge un'auto: vigilante ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Gli immigrati della Serena devono tornare a casa loro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento