Cronaca

Resta bloccato sullo strapiombo, difficile operazione per salvarlo

Nel primo pomeriggio di domenica difficile operazione di salvataggio da parte dei soccorsi che con l'elicottero hanno salvato un escursionista

FOLLINA Domenica impegnativa per una serie di complicati interventi per salvare la vita di molti escursionisti usciti per una giornata di scalate ed escursioni. Uno degli interventi sicuramente più complicati è avvenuto nel primo pomeriggio nei pressi del passo san Boldo  sulle prealpi venete in provincia di Treviso.

Un escursionista di Follina è infatti rimasto bloccato a picco su uno strapiombo di roccia. Trovatosi in difficoltà e non riuscendo più a proseguire né a tornare indietro, ha allertato i vigili del fuoco, che hanno fatto intervenire l’elicottero per il recupero. Difficile però l’operazione di salvataggio del  giovane 35 enne trevigiano a causa della presenza, nella zona dell'operazione, di alcuni cavi dell’alta tensione. Un elisoccoritore è stato calato sul posto e dopo aver imbragato l’uomo, entrambi sono stati recuperati dell'equipaggio utilizzando un verricello di 75 metri. L’elicottero AB 412 dei vigili del fuoco è atterrato in un  prato dove erano presenti gli uomini della squadra dei vigili del fuoco di Conegliano, che hanno preso in consegna l'escursionista trevigiano. Per lui nessuna ferita, solo un po' di comprensibile spavento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resta bloccato sullo strapiombo, difficile operazione per salvarlo

TrevisoToday è in caricamento