rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca San Biagio di Callalta

Abbandona rifiuti fuori dal Cerd, "ecofurbo" rischia una multa fino a 3mila euro

Indagine della polizia locale di San Biagio di Callalta e degli ispettori del consorzio Priula. Nei giorni scorsi automobilista fermato alla guida sotto effetto di sostanze stupefacenti. Sequestrate dosi di cocaina e cannabis

Fermato mentre era alla guida dell’auto in possesso di una dose di cocaina e di cannabis. E’ accaduto l’altro ieri a San Biagio di Callalta, durante un normale controllo stradale della polizia locale. L’uomo di 32 anni è stato denunciato per il reato di guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti. «Quando gli agenti hanno iniziato la verifica dei documenti – spiega la comandante Barbara Ciambotti – insospettiti dal forte odore di cannabis hanno allertato l’ufficiale in servizio che una volta sul posto ha eseguito una perquisizione. L’automobilista è stato quindi trovato in possesso di una dose di cocaina, tenuta all’interno del portafoglio e di un paio di spinelli con sostanze di tipo cannabinoidi tenute all’interno dell’abitacolo». Gli agenti hanno provveduto immediatamente al ritiro della patente e alla segnalazione in Prefettura.

La costante presenza sul territorio della Polizia locale ha permesso nei giorni scorsi di risalire agli autori dell’abbandono di un grosso carico di rifiuti all’esterno del Cerd di San Biagio di Callalta. Gli agenti, coadiuvati dall’ispettore ambientale del Priula, hanno rintracciato i responsabili ai quali nei prossimi giorni sarà inviata una sanzione amministrativa da 300 a 3000 euro. Successivamente si valuteranno anche gli eventuali risvolti penali.

«L’attività repressiva svolta dalla Polizia locale – commenta il sindaco Alberto Cappelletto – è solo un aspetto del grande impegno posto da tutto il Comando nel presidio del territorio, finalità per la quale l’Amministrazione comunale si sta da tempo prodigando anche attraverso l’acquisto di dispositivi di controllo, come telecamere e fototrappole. Il contrasto alla criminalità e all’illegalità rimangono obiettivi prioritari».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandona rifiuti fuori dal Cerd, "ecofurbo" rischia una multa fino a 3mila euro

TrevisoToday è in caricamento