rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Cronaca San Biagio di Callalta

Va a dormire ubriaco, scambia la nipote per la moglie e la palpeggia

La storia, accaduta nell'agosto del 2019 a San Biagio di Callalta, vede come protagonista un 55enne che, coricatosi dopo aver alzato il gomito a una festa, avrebbe messo le mani sotto la biancheria intima della ragazza. E' stato condannato

Una festa con l'alcol che scorre a fiumi, poi gli adulti, tutti piuttosto alticci, vanno a dormire. Ma nel letto del 55enne ci sono, oltre a lui e alla consorte, anche la figlia e soprattutto la nipote dell'uomo. E, in preda ai fumi dell'alcol, lo zio la scambia la ragazza per la moglie, con cui avrebbe voluto tentare un approccio intimo; le sue mani, invece, si infilano sotto il reggiseno e la biancheria della giovane, che al tempo dei fatti aveva solo 14 anni. Sconvolta, qualche tempo dopo, lei racconta quello che è successo quella notte ad alcune insegnanti e queste, coadiuvate dagli assistenti sociali della Uls 2, sporgono denuncia.

Questa la versione dei fatti data dal 55enne che ieri è comparso di fronte al gup Marco Biagetti per rispondere, in abbreviato, del terribile reato di violenza sessuale. L'uomo, derubricati i fatti alla fattispecie meno grave, è stato condannato a due anni, con la sospensione della pena.

E' stato lui stesso a raccontare la storia agli investigatori che lo avevano sentito nell'autunno del 2019, pochi mesi dopo la vicenda. Una versione che aveva parzialmente convinto anche il pubblico ministero Massimo Zampicinini ma non il sostituto procuratore Francesca Torri, che aveva ereditato il faldone d'indagine e che ieri aveva chiesto una condanna a 5 anni.

Era il 16 agosto di due anni fa quando il 55enne, alcuni amici e familiari, partecipa a una festa. C'è tanto cibo ma soprattutto tantissimo alcol, di fronte a cui l'uomo non si tira indietro. Finiti i bagordi la nipote, che vuole dormire con la cuginetta, resta a casa del parente. Così succede che le due e gli zii, questi ultimi brilli oltre ogni limite, finiscano nello stesso letto. A quel punto l'uomo, probabilmente dimenticatosi della presenza delle due giovani, avrebbe voluto approcciare la moglie con intenzioni di natura sessuale. Ma la donna nel frattempo si è alzata e il 55enne, ubriaco, finisce per toccare il seno e le parti intime della nipote, che all'inizio sembra dormire ma viene subito svegliata da quelle "attenzioni" che le vengono rivolte dall'adulto.

Oggi i rapporti tra lo zio, la ragazza e la famiglia della ragazza, chiarito l' "incidente", sono tornati normali, tanto che i genitori non si sono costituiti come parte civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va a dormire ubriaco, scambia la nipote per la moglie e la palpeggia

TrevisoToday è in caricamento