menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Furto in casa, patteggia la pena che sconterà ai domiciliari

Furto in casa, patteggia la pena che sconterà ai domiciliari

Ruba 70 euro, patteggia una condanna a 2 anni e 8 mesi

Michele Argentin, un pregiudicato di 31 anni residente a Conegliano, si era introdotto in un appartamento approfittando del portone aperto. Sconterà la pena ai domiciliari

Ha approfittato dell'assenza di due donne per rubare dalla borsetta di una di queste un portafogli contenente 70 euro, prima di darsela a gambe in sella ad una bicicletta. Per questi fatti, avvenuti il 1 settembre a San Fior, Michele Argentin, un 31enne residente a Conegliano, ha patteggiato oggi una pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione. Il giudice, in considerazione del fatto che l'uomo ha restituito il frutto del furto alla legittima proprietaria, lo ha liberato a messo agli arresti domiciliari.

Argentin si era introdotto nella casa notando che il portone di ingresso era aperto. Dentro la proprietaria e una amica erano nel frattempo salito al piano superiore, lasciando la porta socchiusa. Il 31enne si era quindi introdotto nell'appartamento, aveva messo le mani dentro ad una borsa da cui aveva prelevato il portafogli. Lasciando la casa era stato però notato da un vicino, che lo aveva rincorso senza successo. Ma lo aveva visto abbastanza da vicino da fornire alla polizia, chiamata sul posto, un identikit. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento