Cronaca

Furibonda lite tra coniugi in auto a San Valentino, interviene la polstrada

Ai ferri corti un 45enne e una 43enne che al casello di Treviso sud è scesa dall'auto e ha chiesto aiuto al casellante: aveva dei lividi al viso ed era stata malmenata poco prima dal marito, alterato dall'alcool

Una pattuglia della polizia stradale

In preda all'ira e alterato dall'alcool ha malmenato la moglie che era alla guida dell'auto su cui viaggiava, colpendola con schiaffi e perfino con lo specchietto retrovisore (staccato dal supporto) ed il cellulare. E' stato un San Valentino davvero poco romantico quello che hanno trascorso due coniugi padovani, lui 45enne e lei 43enne, protagonisti di questo violento litigio avvenuto domenica scorsa dopo una gita in montagna. L'episodio è avvenuto verso le 19.40 circa, all'esterno del casello di Treviso sud, a Silea. E' qui che dopo aver superato la barriera d'uscita, la donna, ferita e sotto choc, è scesa per chiedere aiuto alle auto in transito e al casellante. Sul posto è intervenuta una pattuglia della polizia stradale della A27 e gli agenti delle volanti. In base a quanto previsto dal "codice rosso" la 43enne è stata accompagnata presso gli uffici del distaccamento della polstrada per essere sentita su quanto avvenuto. Il marito è stato nel frattempo affidato ad un figlio della coppia che lo ha riaccompagnato a casa: per lui scatterà una denuncia per ubriachezza molesta. La donna ha rifiutato la possibilità di collocazione in una struttura protetta ed è tornata a casa, dai suoi tre figli, mentre il marito dormiva in un'altra stanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furibonda lite tra coniugi in auto a San Valentino, interviene la polstrada

TrevisoToday è in caricamento